L'invenzione del cilindro a pistoncini

Serrature simili, con i pistoni, furono utilizzate in Egitto circa 4.000 anni fa, ma i pistoni erano molto grandi (circa 30-60 cm di lunghezza) e di legno.

La serratura a pistoncini è un meccanismo di bloccaggio che utilizza perni di lunghezza variabile per impedire l'apertura della serratura senza la chiave corretta.

Il l'involucro esterno del cinlindro presenta un foro cilindrico in cui il perno di metallo è alloggiato. Il meccanismo di blocco utilizza i perni di lunghezza variabile per impedire l'apertura. Per aprire la serratura, la parte centrale deve ruotare e questo diviene possibile utilizzando la chiave corretta.

La progettazione del cilindro a pistoncini si basa su un condotto principale che è perforato con 5-6 fori cilindrici molto vicini che formano una linea. Un perno di metallo, o "chiavetta" è ben aderente alle pareti di ogni slot. Un secondo perno di metallo, o "pilota", si posiziona sopra il perno e viene spinto verso di esso da una piccolissima molla a spirale, che quando la serratura è chiusa viene completamente compressa.

Il cilindro a pistoncini di Linus Yale Jr. è molto simile a quello che è stato creato da Linus Yale Sr. ma utilizza una chiave piatta piccola con bordi seghettati, come quelli che usiamo ancora oggi. Quando inserita nella serratura, la chiave spinge i perni inferiori nella giusta posizione, consentendo all'utente di girare la chiave e sbloccare il cilindro della serratura. Il cilindo con perno a chiave piatta è stato brevettato nel 1861.